Luoghi identitari: bellezze ed emozioni con i racconti e le memorie nascoste nei territori

TERRITORI E OBIETTIVI

I territori che ospitano e hanno ospitato le colonie penali agricole costituiscono un patrimonio storico, culturale e ambientale che deve essere ancora pienamente conosciuto e valorizzato.
I parchi regionali e nazionali e le colonie, oltre a un eccezionale valore naturalistico e paesaggistico, custodiscono storie e vissuti che possono essere liberati dall’oblio attraverso il racconto.
Storie di vita e memorie che possono costituire occasione di conoscenza storica e di riflessione sulla giustizia, i diritti e il lavoro come elemento di reinserimento sociale.

L’obiettivo generale del progetto Liberamente è la formazione di figure professionali in grado di promuovere in modo innovativo le ricchezze ambientali, culturali e identitarie della Sardegna, attraverso la predisposizione di metodi, tecniche e prodotti, anche multimediali e virtuali, che possano costituire nuove esperienze di visita in nuovi percorsi turistici.

PERCORSI E DESTINATARI

I percorsi proposti saranno caratterizzati da un particolare tematismo: la conoscenza delle storie di vita e di lavoro di chi ha vissuto nelle colonie penali agricole in Sardegna.
Inoltre è prevista la formazione di nuovi imprenditori che sappiano proporre e gestire servizi turistici: una nuova imprenditorialità giovanile e femminile capace di arricchire il tessuto economico locale.

I destinatari del progetto sono giovani disoccupati, sino a 35 anni, residenti o domiciliati in Sardegna, di cui almeno il 45% donne.
Per i percorsi di formazione e accompagnamento alla creazione di impresa e al lavoro autonomo, è richiesto il possesso minimo del diploma di scuola media superiore.

Ultime notizie

Le news relative al progetto, agli eventi e alle iniziative correlate.

Le attività del progetto per punti

-1-

ANALISI DEI FABBISOGNI

Interventi calibrati rispetto alle reali esigenze delle organizzazioni presenti nel territorio.

-2-

PROGETTAZIONE ESECUTIVA

Progettazione esecutiva realizzata in funzione dei bisogni emersi dal contesto territoriale.

-3-

SENSIBILIZZAZIONE

Attività di animazione e sensibilizzazione territoriale sugli obiettivi e le finalità del progetto.

-4-

FORMAZIONE

2 corsi di qualificazione professionale di 600 ore a Cagliari e Sassari.

-5-

CREAZIONE D'IMPRESA

1 percorso per la creazione d’impresa di 140 ore a Nuoro.

-6-

INSERIMENTO LAVORATIVO

Attività di accompagnamento all’inserimento lavorativo.

-7-

STORIE LIBERATE

Un volume di Vittorio Gazale, un disco di Piero Marras e un'opera tetrale dei detenuti di Bancali (SS) sulla Storia delle storie liberate.

-8-

VIDEO 360°

8 video immersivi sulle bellezze dei territori e le storie ambientate nelle colonie penali agricole.

-9-

DIFFUSIONE DEI RISULTATI

Attività di mainstreaming e un evento finale di progetto.

Partner

Il progetto è gestito da un RTS (raggruppamento temporaneo strategico) costituito da IFOLD, Confcooperative Sardegna e Poliste. Con il supporto tecnologico di Byfarm (delega a terzi). Inoltre è stato costituito un importante network di sostegno al progetto: scopri la rete del partenariato territoriale.